GENOVA, TRA I CARUGGI CERCANDO FABER E NON SOLO

<<< Torna all’elenco dei Reportage

Se ti inoltrerai lungo le calate dei vecchi moli, in quell’aria spessa, carica di sale, gonfia di odori…
Se tu penserai, se giudicherai da buon borghese, li condannerai a cinquemila lire più le spese.
Ma se capirai, se li cercherai fino in fondo se non sono gigli son pur sempre figli vittime di questo mondo”
Fabrizio De André – La Città Vecchia



Le parole e la poesia di Faber, del grande Faber, proprio quello che ho cercato di fare in questi pochi giorni passati a Genova… inoltrarmi, immergermi, ascoltare, capire.

Ecco il mio piccolo quaderno di appunti che si riapre per cercare di raccontare il mistero, la storia, l’atmosfera di questa meravigliosa città, del suo porto, dei suoi caruggi più antichi ma anche della parte solo apparentemente più moderna e caotica.

Tra colori, suoni, odori, magie che trovi solo lì, proprio solo a Genova… buona visione!

CLICCA SU UNA FOTO PER INGRANDIRE FAR PARTIRE LO SLIDESHOW >>>

Condividi questa pagina su: